Tutte le novità della Rock Guitar Academy

Prima accademia dedicata allo studio della chitarra rock in Europa, la RGA di Donato Begotti a Milano si arricchisce ogni anno (per non dire ogni mese!) di nuovi corsi e iniziative, che oltrepassano il confine del semplice “rock” per affrontare generi come il jazz e il blues, elementi di diritto della musica e di anatomia della mano, temi come la composizione e la costruzione della propria pedaliera.

Tutto questo in particolare si concretizza nel Master di Chitarra Rock, il corso principale della scuola pensato per chi desidera fare della musica una carriera. La ricetta, come spiega Donato, è semplice: “70% divertimento, 20% disciplina, 10% pazzia. Se non ci si diverte, non si impara nulla!”. Questo approccio si riflette anche sui libri ufficiali della Rock Guitar Academy, scritti da Begotti e dagli altri docenti della scuola, che hanno raggiunto complessivamente le oltre 30.000 copie vendute secondo l’editore Marco Volontè. Tra le novità pubblicate nell’ultimo anno ci sono il libro di esercizi per migliorare tecnica e velocità “Ditones”, “Chitarrista Metal da Zero!”, “Improvvisa da Zero!” e “Legato & Tapping”, mentre sono in uscita “Modern Acoustic Guitar” e un testo di lettura a prima vista realizzato dal maestro Roberto Fazari (in collaborazione con Donato Begotti), per dare la possibilità agli studenti di esercitarsi su partiture realistiche, come quelle che dovranno affrontare nella pratica lavorativa di tutti i giorni (TV, musical, teatro, eccetera).

L’efficacia dei metodi e della didattica della RGA è confermata dai riconoscimenti esteri, come la traduzione in lingua inglese di “The Alternate Picking Improver”, il libro per migliorare la plettrata alternata, e altri adattamenti all’orizzonte, come “Chitarrista da Zero! Vol. 1” in lingua spagnola.

Ma sono naturalmente gli studenti italiani il miglior biglietto da visita della scuola, che può vantare oltre 280 iscritti di cui il 70% proveniente da fuori Milano. Come ci racconta Cristina Mercenari (responsabile della segreteria e titolare del Blog RGA): “Tanti dei nostri ragazzi arrivano da lontano, lasciando la famiglia per venire a studiare qui da noi. Penso che il compito di una scuola come la nostra non sia solo quello di insegnare una professione, ma anche di esserci quando hanno bisogno e di incoraggiarli a dare sempre il meglio di sé. È importante che gli allievi siano sereni per studiare con i ritmi che vengono richiesti dal Master (dalle 6 alle 8 ore al giorno i primi anni per arrivare alle 10/12 gli ultimi 2 anni)”. Tra le novità, il corso “SSG” (Il chitarrista in studio di registrazione), inserito nel piano di studi MCR® e tenuto dal nuovo docente Mattia Tedesco (Il Volo, Vasco Rossi, Dolcenera, Gianluca Grignani), e la possibilità per i ragazzi di affittare le nuove camere per studenti, che si trovano esattamente sopra la RGA.

“L’appartamento è composto da tre stanze singole di circa 16 m² ciascuna, più cucina e bagno” spiega Cristina “le camere sono completamente arredate, sono presenti elettrodomestici a risparmio energetico, inoltre ognuna di esse è dotata di una testatina da 1 watt più cassa per studiare e di rete Wi-Fi superveloce (10/100)”. Sono inoltre in fase di realizzazione un metodo d’insegnamento per docenti e aggiornamenti per insegnare agli studenti dislessici. È anche in atto un progetto segreto, di cui non possiamo ancora parlare, che potrebbe rivoluzionare non poco il concetto stesso di didattica. Altra novità è l’aula Skype, ricavata all’interno di una cabina insonorizzata B-ear prodotta da B-BEng, del tutto priva di rumori e disturbi provenienti dall’esterno, dove studenti iscritti da tutto il mondo seguono le lezioni (anche in francese e inglese) dei docenti della scuola in Full HD, con microfono e monitor professionali. All’interno della RGA infine è presente un vero studio di registrazione audio e video, nel quale, oltre a essere prodotti i metodi didattici, gli allievi dei vari corsi possono registrare i brani assegnati loro dagli insegnanti, con la presenza e il supporto dello stesso Donato Begotti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here