Schumann secondo Maurizio Baglini: il 29 gennaio esce il nuovo cd del pianista pisano

«Schumann mi entusiasma da sempre: ricordo ancora quando lo suonai in pubblico per la prima volta a dodici anni». Maurizio Baglini non ha mai nascosto la sua passione per le composizioni di Robert Schumann, tanto che ha deciso di affrontare l’opera completa: «un’impresa che inizia ora e che mi assorbirà nei prossimi dieci anni di carriera».

Il via ufficiale alla registrazione di tutte le pagine pianistiche di Schumann inizia con il nuovo cd del musicista toscano, che include le prime due Sonate (op. 11 e op. 22), la Toccata op. 7 e il Presto Passionato (originariamente concepito come finale della Sonata op. 22). Parlando delle composizioni scelte, Maurizio Baglini dice: «Le due Sonate e la Toccata lasciano emergere una sensibilità moderna e inquieta, dove gli slanci lirici e i ripiegamenti intimistici si alternano all’espressione di passioni viscerali e a un virtuosismo a tratti esasperato. È considerato uno spirito Romantico per eccellenza, ma io lo percepisco come estremamente contemporaneo».

Il CD, con etichetta Decca, è stato registrato nel settembre 2015 nel Forum Fondazione Bertarelli di Poggi del Sasso a Cinigiano (Grosseto), sede di Amiata Piano Festival, sul grancoda Fazioli F 1660 di Maurizio Baglini.

Sarà in vendita venerdì 29 gennaio nei negozi e online (Ibs, Amazon e iTunes).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here