Paramount: le nuove chitarre acustiche Fender

Fender presenta la sua nuova serie di chitarre acustiche da performance: Paramount.

La serie include i seguenti modelli nelle versioni sia Standard che Deluxe: Dreadnought, Parlor e Triple-0.

Oltre alla tavola armonica e le fasce in pregiati legni massello, ogni chitarra ha dettagli dei classici modelli e Fender anni ’60. Queste caratteristiche includono rosetta con motivo a scacchiera, la forma del battipenna e gli intarsi della tastiera Concert Tone in abalone e madreperla su tutti i modelli Deluxe. I nuovi sistemi di amplificazione Fender realizzati da Fishman sono destinati a un suono specifico per ogni forma di body nella serie, assicurando completo controllo sul suono.

Paramount Deluxe Dreadnought, Parlor e Triple-0

I modelli Paramount Deluxe sono costruiti con fondo e fasce in palissandro massello East Indian e tavola armonica in abete Sitka con catenature scolpite a X, i modelli Deluxe hanno un design complesso, pensato per offrire la massima risonanza. Il manico è in mogano con profilo a C e tastiera in ebano.

Sono disponibili le finiture Natural e Vintage Sunburst e ogni chitarra ha umidificatore e custodia rigida inclusi.

Paramount Standard Dreadnought, Parlor e Triple-0

I modelli Paramount Standard sono costruiti con fondo e fasce in mogano massello e tavola armonica in abete Sitka con catenature quartersawn scolpite a X che producono un volume ampio e un suono avvolgente. Il manico è in mogano con profilo a C e tastiera in palissandro. Finitura Natural. Umidificatore e custodia rigida inclusi.

“Fender riconosce i bisogni del musicista moderno che cerca uno strumento versatile che lo possa accompagnare in un percorso musicale che va dallo scrivere, al registrare e infine alla performance sul palco. Questo prodotto riflette la parte migliore del DNA Fender”Richard McDonald, EVP di Fender e Senior Vice President del Marketing Fender.

Fender è distribuita in Italia da Casale Bauer.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here