Oggi esce il nuovo disco di Pino Scotto e stasera serata di beneficenza a Desio

A due anni di distanza da Vuoti Di Memoria, torna Pino Scotto con il suo Live For A Dream (Nadir Music su licenza Valery Records). Il disco, disponibile da oggi in digital download, sulle principali piattaforme streaming e nei negozi tradizionali, è composto da due inediti e 16 brani live registrati in studio che ripercorrono l’intero percorso musicale dell’artista, dai suoi esordi con i Pulsar, passando per i Vanadium, i Progetto Sinergia e i Fire Trails fino alla sua attuale carriera da solista.
Come nei lavori precedenti, anche in Live for a Dream Pino Scotto ha ospitato numerosi artisti di rilievo nel panorama italiano e internazionale, amici che hanno collaborato con lui nel dare nuova linfa a grandi classici della sua carriera trentennale:
• le band Strana Officina, Sadist, Ritmo Tribale, Destrage, Olly & The Soulrockets;
• i vocalist Roberto Tiranti, Fabio Lione e Ambramarie;
• i chitarristi Stef Burns, Steve Angarthal, Igor Gianola, Dario Cappanera, Filippo Dallinferno, Ale “Fuzz” Regis;
• i batteristi Rob Iaculli, Alex Mansi, Marco di Salvia;
• i bassisti Dario Bucca e Ciccio Li Causi;
• i tastieristi Alex Del Vecchio e Maurizio Belluzzo;
• la violinista Valentina Cariulo
• l’armonicista Fabio Treves.
Live For A Dream include anche un dvd contenente i retroscena e le immagini delle registrazioni in studio di tutti i brani e degli artisti coinvolti, le interviste con gli stessi, i videoclip, curiosità e molto altro.

«In Live For A Dream c’è la mia carriera, dagli esordi con i Pulsar fino a “Don’t Touch The Kids” e “The Eagle Scream”, due degli ultimi inediti a cui ho lavorato – racconta Pino Scotto – Entrambi i brani parlano di argomenti a me molto cari: “Don’t Touch The Kids” tratta il tema degli abusi sui bambini. “The Eagle Scream” invece l’ho scritto il giorno dopo la morte di Lemmy (Kilmister, anima dei Motorhead n.d.r), mio grande amico dal 1985. Stiamo lavorando al video di quest’ultima e sarà in pieno “spirito Motorhead”, proprio come sarebbe piaciuto a lui!»

Dietro alla corazza rocker si nasconde una grande anima che da anni raccoglie fondi per i bambini meno fortunati del mondo. Il suo progetto si chiama Rainbowproject ed è diretto assieme alla dottoressa Caterina Vetro. Il prossimo appuntamento sarà proprio questa sera al Rock On The Road di Desio per raccogliere fondi per i bambini della discarica di Coban (Guatemala). Sul palco assieme a Pino Scotto ci saranno anche Gigi Cifarelli, Ale Deidda (Vibrazioni), Aida Cooper e tanti altri artisti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here