In molti la aspettavano e finalmente è arrivata, la master keyboard definitiva per il controllo di tutti gli strumenti virtuali NI Komplete.

A ottobre 2014 fa il suo debutto la Komplete Kontrol S, la prima serie di tastiere/controller MIDI Native Instruments. In un mercato abbastanza saturo di controller MIDI di tutti i tipi e dimensioni, non era un’impresa semplice riuscire a inserirsi con qualcosa di nuovo. L’azienda tedesca ha centrato il suo obiettivo grazie a un’idea di base forte, quella di creare una propria rete di strumenti hardware e software perfettamente compatibili tra loro (strategia già adottata con le serie Traktor e Maschine). Inizialmente disponibili solo i tre modelli a 25, 49 e 61 tasti, ora la famiglia è al completo con la nuova master keyboard a 88 tasti Komplete Kontrol S88. Tutti e quattro gli strumenti hanno le stesse caratteristiche sia hardware che software, l’unica differenza, oltre naturalmente le dimensioni, è la tastiera. I modelli S25, S49 e S61 montano una tastiera Fatar semi-pesata, mentre l’S88 ha una tastiera Fatar pesata con hammer action. La parte hardware è completata da pochi altri controlli essenziali. Otto potenziometri a corsa illimitata, ognuno dotato di mini-display che ne specifica la funzione e il valore, e sensibili al tocco.

Una serie di pulsanti retroilluminati divisi principalmente nelle sezioni Navigate, Transport e Perform. Due touch strip al posto delle classiche Pitch Bend e Mod Wheel, con relativo LED per indicarne la posizione. La parte più innovativa riguarda la Light Guide, una serie di LED colorati posti alla base di ogni tasto. Grazie alla differenziazione dei colori è possibile riconoscere al volo quali siano i tasti con funzione key switch, o le zone della tastiera con diversi suoni o campioni. È utilizzata anche nelle modalità Scale e Arpeggiatore per indicare quali siano le note suonate. Passiamo ora alla sezione software, vero punto di forza della serie Komplete Kontrol S. Questo aspetto è affidato all’applicazione Komplete Kontrol, una potente interfaccia di controllo che ha rivoluzionato la vita agli utenti Komplete. Grazie alla tecnologia Native Map, qualsiasi strumento Komplete viene automaticamente mappato per la Komplete Kontrol S88, senza alcun bisogno di ulteriori programmazioni manuali. Inoltre l’ultima versione del software 1.5 inaugura il formato NKS (Native Kontrol Standard), che permette a qualsiasi altra compagnia di adattare i propri plug-in al sistema Komplete Kontrol e sfruttarne tutti i vantaggi. In molti hanno già cominciato a lavorarci, come Arturia, Softube e Waldorf, e la lista è in continua crescita, con l’obiettivo di avere una scelta sempre più ampia di strumenti perfettamente compatibili coi controller Komplete Kontrol S. L’altra caratteristica importante è il browser unificato, che racchiude più sistemi di ricerca e consente di accedere direttamente a qualsiasi preset o file della propria libreria Komplete. Per quanto riguarda l’esecuzione è presente la funzione Smart Play che include l’arpeggiatore e la modalità Scale. Quest’ultima permette, ad esempio, di scegliere una scala (tra 15 disponibili) in modo che tutti i tasti suonino solo le note giuste, con l’ausilio della Light Guide che ci fa vedere quali note appartengono alla scala. Un altro utilizzo è quello di armonizzare le singole note suonate o con bicordi (7 disponibili) o con accordi (16 disponibili). Oltre a Komplete Kontrol, è incluso il software Controller Editor, che permette di mappare manualmente l’S88, nel caso fosse usata per controllare strumenti virtuali che non supportano il formato NKS o qualsiasi altro dispositivo MIDI. Per i suoni a corredo, Native Instruments ha creato appositamente il pacchetto Komplete Select, che include dieci strumenti ed effetti Komplete: Massive, Reaktor Prism, Monark, The Gentleman, Drumlab, Retro Machines MK2, Vintage Organs, West Africa, Scarbee Mark I, Solid Bus Comp. Comunque, per incentivare l’acquisto della libreria completa, chi compra una tastiera Komplete Kontrol S può usufruire di uno sconto di €200 sull’acquisto di Komplete 10 e Komplete 10 Ultimate e uno sconto del 50% per effettuare il crossgrade a Reaktor 6.

Il test

Innanzitutto dobbiamo dire che, per chi si approccia per la prima volta al mondo Native Instruments, la procedura per scaricare tutto il materiale software incluso può risultare un po’ confusionaria e disordinata, ma con un po’ di pazienza e seguendo le istruzioni tutto va a buon fine. Appena accesa, la Komplete Kontrol S88 mostra subito il meglio di sé, offrendoci una procedura di accensione in cui dà sfoggio a tutti i LED e i colori disponibili. La parte hardware è molto ben realizzata a livello di materiali e qualità costruttiva. Nonostante questo, lo strumento rimane tra i più leggeri della sua categoria, qualità da non sottovalutare per chi deve farne un uso dal vivo. Il design è elegante, ben curato ed essenziale, e l’interfaccia ordinata. Per non creare confusione, e dovendo mappare strumenti molto diversi tra loro, Native Instruments mantiene l’idea di partenza della serie di avere solo 8 potenziometri multi-funzione per controllare tutto. Sul display Clear View è sempre indicata la funzione in uso, mentre basta toccare i potenziometri per vederne il valore. Le due touch strip, non essendo molto comuni su strumenti di questo tipo, richiedono un po’ di tempo per abituarcisi, ma funzionano perfettamente e soprattutto offrono ampie possibilità di personalizzazione. Possono essere usate in modalità Absolute (ovunque si metta il dito il parametro salta direttamente a quel punto), oppure Relative (il punto di appoggio del dito diventa il valore 0 da cui poi spostarsi). Quella dedicata al pitch simula un normale controllo a molla, di cui può essere regolata la forza. Quella dedicata alla modulation, oltre che la classica mod wheel, può simulare una serie di comportamenti come quello di una molla o di una palla che rimbalza, da cui si ottengono effetti di modulazione veramente interessanti e divertenti. La tastiera Fatar fa bene il suo dovere. La meccanica è fluida e senza scatti, forse un po’ pastosa, ma comunque piacevole. La pesatura è giusta per il tipo di strumento. Risponde bene alle dinamiche pur senza essere troppo specifica per il pianoforte, e rimane versatile per tutti gli altri suoni e strumenti. I LED della Light Guide offrono un colpo d’occhio davvero suggestivo, emanando una luce non troppo invadente ma dai colori vivaci. È tuttavia possibile disattivare questa funzione. Il software Komplete Kontrol è veramente quello che tutti aspettavano. Finalmente è possibile aprire un qualsiasi strumento Komplete e suonarlo e modificarlo senza impazzire con la programmazione MIDI. Naturalmente la maggior parte degli strumenti ha più di 8 parametri da mappare, perciò sono stati raggruppati in pagine, che si possono scorrere con i pulsanti Page, anche questi dotati di display che indica sia il numero della pagina, sia quello del preset in uso. Purtroppo si possono scorrere le pagine solo avanti o indietro, senza poter passare dalla prima direttamente all’ultima, e viceversa. Scomodo quando si vogliono raggiungere velocemente le ultime. Quando si apre uno strumento con tanti controlli, inizialmente si può avere un attimo di smarrimento per le molte pagine da scorrere e non è così immediato trovare il parametro voluto. Ci vuole un minimo di tempo per acquisire più dimestichezza e cominciare a ricordare la posizione dei controlli. Comunque la mappatura automatica può essere modificata dall’utente in modo semplice e veloce, tramite il pannello Control. In questo modo si può, ad esempio, spostare all’interno della stessa pagina i controlli usati più di frequente. Anche la Light Guide è mappata in automatico. Questa è particolarmente utile per quegli strumenti che contengono suoni di vario tipo (percussioni), e per quelli che sfruttano alcuni tasti per cambiare articolazione o per fare partire delle sequenze. È stato fatto veramente un gran lavoro nel mappare tutti gli strumenti. Giusto per completezza diciamo di aver riscontrato solo alcune piccole lacune di controlli che non è possibile mappare. Due esempi sono gli interruttori on/off dei moduli (filtri, oscillatori ecc.) di Massive, e tutti i controlli del mixer interno di Kontakt Player. Entrambe le funzioni Smart Play, Arpeggiator e Scale, funzionano molto bene e aggiungono interessanti possibilità allo strumento. Abbiamo apprezzato molto il fatto di poter regolare tutte le impostazioni direttamente dall’interfaccia hardware. Senza bisogno del computer è possibile navigare all’interno del browser, regolare le touch strip, impostare e far partire l’arpeggiatore e la funzione Scale. Buona anche l’idea di inserire i controlli Transport per la gestione della DAW, anche se compatibili solo con alcune e con le versioni più recenti. L’unico aspetto che non ci è piaciuto molto di Komplete Kontrol è che non è possibile creare suoni sovrapposti o suddivisi in zone. Il software permette di caricare un solo strumento alla volta, mentre sarebbe stato utile poterne aprire diversi per avere suoni con diversi layer o split. Per quanto riguarda Komplete Select, ribadiamo l’eccellenza dei suoni che da sempre contraddistingue la libreria Komplete.

Conclusioni

La Komplete Kontrol S88 è una master keyboard che, grazie all’interazione completa con tutti gli strumenti della serie Komplete, ci permette di dire addio alla programmazione MIDI. L’innovativa Light Guide è una funzione utile oltre che bella esteticamente. La tastiera pesata è piacevole, le possibilità di controllo via hardware sono interessanti e i suoni inclusi veramente eccezionali. L’S88 è pronta a diventare il vostro centro di lavoro, sia live sia in studio, e ancora una volta Native Instruments non delude le aspettative.

Midi Music

Tel. 011.3185602
www.midimusic.it
info@midimusic.it

999,00 euro  Iva compresa

Strumenti Musicali n. 2 — Marzo 2016

RASSEGNA PANORAMICA
Rapporto qualità/prezzo
Realizzazione
Suono
Facilità d’uso
Condividi
Articolo precedenteSintetizzatore Apple ES2. Parte 1
Prossimo articoloIntervista ai Jaspers

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here