Milano Guitars & Beyond 2014

— Riccardo Gerbi

Due parole con Luciano Biasibetti

“In questa edizione autunnale abbiamo acquistato espositori di valore del settore, e il numero di visitatori è incrementato: stiamo diventando un riferimento e il progetto di avere una filiera degli strumenti musicali che – partendo dal legname – passa tutti gli stadi ad impatto sonoro sta premiando”. Queste le prime parole dell’ideatore di Milano Guitars & Beyond, Luciano Biasibetti, al termine dell’ultima edizione svoltasi al Parco Esposizioni Novegro, a Milano, il 18 e 19 ottobre scorso. 

In questa edizione, abbiamo notato un incremento di strumenti vintage esposti, risponde Biasibetti: “Si sta ricompattando il gruppo di vecchi collezionisti, anche di vintage italiano, e in questa edizione della fiera alcuni di loro hanno esposto strumenti di notevole pregio, tra cui una Gibson Les Paul del 1959 e una sfilza di Stratocaster “Custom Color” degli anni sessanta; nell’ultimo giorno di fiera un noto collezionista italiano ha esposto inoltre una serie di rare “maple neck” realizzate tra il 1950 e il 1959. Un’altra novità di questa edizione è la presenza di alcuni distributori italiani, e questo è il primo passo verso un nuovo evento che vogliamo studiare per loro”. Abbiamo chiesto a Luciano Biasibetti se la formula della doppia edizione semestrale di Milano Guitars & Beyond abbia funzionato: “È stato un esperimento dettato dall’esigenza dei liutai che hanno strumenti appena realizzati da proporre; inoltre, l’evento primaverile non è concomitante con altri dedicati a questo settore, quali Shangai, Hong Kong o Cremona. Ripeteremo sicuramente la manifestazione a marzo, però le daremo un taglio più acustico, favorendo settori merceologici quali il legname, gli strumenti ad arco, le chitarre acustiche ed elettroacustiche; l’edizione di ottobre avrà un taglio più rock, con la classica vetrina degli strumenti elettrici e le amplificazioni, più i palchi per le esibizioni. La prossima edizione di marzo sarà arricchita da un’iniziativa denominata “Novegro Vinyl Expo”, una manifestazione dedicata agli amanti del disco in vinile; un passaggio che ci permette di unire a 360 gradi tutta la musica”.

Al termine della nostra chiacchierata, Luciano Biasibetti ci anticipa altri progetti futuri: “Il prossimo passo sarà allestire un evento dedicato alle luci e alle attrezzature per spettacoli, dando la possibilità alle piccole e medie band di trovare strumenti utili al loro scopo; anche il taglio di questo evento sarà semplice, in modo che tutti si sentano sempre protagonisti dell’evento”.

[su_note note_color=”#cef4fd” text_color=”#000000″]

Yamaha Pro Audio al Milano Guitars & Beyond 2014

il Mixer Yamaha MG10XU e l’applicazione gratuita MG Rec & Play.
il Mixer Yamaha MG10XU e l’applicazione gratuita MG Rec & Play.

Nel nostro girovagare tra i padiglioni della fiera milanese, una sorpresa: una serie di prodotti della divisione Pro Audio di Yamaha esposti da provare nello Stand allestito dal negozio Prina di Milano. Era presente anche Massimo Morandi, Marketing Manager ProMusic/Pro Audio di Yamaha, al quale abbiamo chiesto i motivi di questa partecipazione: “La presenza della divisione Pro Audio in questa manifestazione ha un senso preciso: il nostro catalogo propone diverse soluzioni per il chitarrista e la piccola band; un esempio in tal senso sono i diffusori attivi della gamma DXR, dotati di un DSP interno a 48 bit e un filtro FIR-X, che è raro trovare in questa fascia di prezzo. Il filtro FIR-X consente una coerenza di fase e più alti valori di SPL: si pensi che la pressione sonora del modello più compatto (DXR8), dotato di un woofer da otto pollici, che può raggiungere i 129 dB SPL”. Tra le altre novità nei diffusori del marchio nipponico, segnaliamo la linea DBR: tre modelli con woofer da 10, 12 e 15 pollici, dotati della stessa tecnologia sviluppata per le serie DSR e DXR, ma proposti a un prezzo di attacco. In fiera è stato esposto anche un mixer Yamaha della nuova serie MG modello XU, affiancato da alcune interessanti novità che Massimo Morandi ha voluto descriverci: “La nuova gamma di mixer Yamaha MG si divide in due principali categorie: senza e con effetti, questi ultimi denominati XU. Questi mixer dispongono del mitico processore di effetti professionale SPX e una porta USB; a tal proposito, abbiamo presentato il nuovo applicativo gratuito per i dispositivi iOS. L’applicazione MG “Rec & Play”, consente di registrare due tracce dal bus stereo, e veicolate dalla porta USB dei mixer MG in un iPhone/iPad, con risoluzioni fino a 96 kHz/24bit”. Prosegue Morandi: “Al Guitars & Beyond i chitarristi registrano, impiegando alcune chitarre della serie L, collegate direttamente al mixer attraverso gli ingressi dotati i preamplificatori D-PRE in classe A, con circuito Darlington invertito; grazie all’applicativo MG Rec & Play, registrano e riascoltano le loro performance ottenendo una qualità altissima senza l’ausilio del computer”. In conclusione, chiediamo a Massimo Morandi quali altri progetti ha intrapreso la divisione italiana di Yamaha Pro Audio: “Stiamo girando l’Italia con “Yamaha Road Tour – l’audio nel live”, il workshop curato da Gianluca Cavallini – fonico di palco di artisti quali Sergio Cammariere, Elio e Le Storie Tese o la PFM – in cui simulando lo show di una band dal vivo, vengono illustrate le problematiche del suono e le soluzioni più pratiche ed efficaci per risolverle”. Le date di questo interessante workshop le potete trovare sul sito di Yamaha Italia.[/su_note]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here