Michael Wagener ha scelto i monitor Eve Audio SC407

Dal momento in cui ha comprato la sua prima chitarra nel 1962, Michael Wagener ha iniziato un percorso musicale che lo ha spinto verso l’alto nel hard rock e la scena heavy metal, con più di 94 milioni di album venduti in tutto il mondo come ingegnere del suono e produttore.

 

Michael è entrato nel mondo della musica nel 1972, lavorando per una società di progettazione e produzione di studi di registrazione e stage. Successivamente ha messo a frutto la sua esperienza costruendo da prima uno studio a 16 tracce e affinando poi le sue competenze nella registrazione e nel miraggio.

 

Il grande successo discografico è arrivato nel 1980, quando Michael ha avuto l’opportunità di lavorare su Under Lock And Key dei Dokken, che ha venduto oltre due milioni di copie. In breve tempo, arrivarono richieste per mixare i dischi di un gran numero di star del settore, tra le quali Poison “Look What The Cat Dragged In”, Metallica “Master Of Puppets” e Megadeth “So Far, So Good… So What”.

La sua popolarità ha continuato anche nel corso degli anni ’90, durante i quali ha lavorato con Janet Jackson, Alice Cooper, Queen, Ozzy Osbourne e molti altri artisti di alto livello.

 

Ancora oggi il suo WireWorld Studio continua ad essere un importante centro di lavoro dove Michael opera con molte band di artisti recenti, così come con gli artisti che tutti noi conosciamo e amiamo.

 

Un estratto dell’intervista a Michael Wagener:

 

D: Perché hai scelto i monitor Eve Audio? Quale modello stai usando? In quale modo ti aiutano a raggiungere il suono che desideri?

 

R: Io uso il modello SC407. Per un produttore / ingegnere del suono è molto importante utilizzare dei monitor che si adattano completamente all’ambiente di ascolto in modo da produrre risultati da tradurre al “mondo esterno”. I monitor EVE AUDIO per me fanno esattamente questo. Hanno una certa chiarezza che mi permette di sentirle ogni piccolo dettaglio dei miei mix, che di conseguenza si traducono molto bene per il “mondo esterno”.

 

D: Il genere musicale influenza in qualche modo la scelta dei monitor? Se sì, che cosa cerchi in un monitor?

 

R: Per quanto mi riguarda, non credo di poter dire che la scelta dei monitor si basi sul tipo di musica, più che altro dipende dal gusto personale e dalla stanza in cui si effettua il missaggio. Dal mio punti di vista, i monitor dovrebbero riprodurre fedelmente la fonte, non importa quale essa sia. Detto questo, ho utilizzato i monitor SC407 di EVE AUDIO per registrare in luoghi diversi e mi hanno permesso di raggiungere sempre grandi risultati, al punto che so di potermi fidare e contare su di loro in ogni situazione.

Eve Audio è distribuita in Italia da Soundwave.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here