Il Festival di Sanremo: cantanti in gara, ospiti e curiosità

È iniziata ieri sera la sessantaseiesima edizione del Festival di Sanremo che come di consueto si è svolta al Teatro Ariston.

La serata ha avuto inizio con una breve carrellata di tutti coloro che hanno vinto il Festival, da Nilla Pizzi a Il Volo e subito dopo c’è stato un (assolutamente dovuto) tributo a David Bowie.

Passando subito in rassegna i primi dieci big in gara che sono saliti sul palco ieri sera, troviamo in ordine alfabetico: Arisa, Bluvertigo, Giovanni Caccamo e Deborah Iurato, Dear Jack, Irene Fornaciari, Lorenzo Fragola, Noemi, Rocco Hunt, Enrico Ruggeri e Stadio. L’ospite musicale di casa nostra era Laura Pausini che vanta un primo posto a Sanremo giovani del 1993 con “La Solitudine” e un terzo nel 1994 nella sezione big “Strani Amori”. L’ospite internazionale, ovvero Elton John, è arrivato verso le 23.00 ed ha eseguito tre pezzi: “Your song”, “Sorry seems to be the hardest word” e “Blue wonderful”.

Le nuove proposte inizieranno a salire sul palco oggi, mercoledì 10 febbraio, e dei quattro “giovani” ne resteranno solo due. Sempre oggi il palco verrà calcato dagli altri dieci big in gara: Annalisa, Alessio Bernabei, Clementino, Dolcenera, Elio e Le Storie Tese, Francesca Michielin, Neffa, Patty Pravo, Valerio Scanu e Zero Assoluto. L’ospite della serata è uno che a Sanremo ha sempre vinto, ovvero Eros Ramazzotti: si ricorda che nell’84 vinse la sezione giovani con “Terra Promessa” e nel 1986 in quella dei big con “Adesso Tu”.

Giovedì 11 febbraio ci sarà la serata cover, format che da anni è presente all’interno del calderone Sanremo, dove i big interpretano una canzone da loro scelta. Annalisa canterà “America” di Gianna Nannini, Arisa “Cuore” di Rita Pavone, Bernabei interpreterà “A mano a mano” di Riccardo Cocciante, i Bluvertigo omaggeranno Domenico Modugno con “La Lontananza” mentre Caccamo e Iurato si dedicheranno ad “Amore senza fine” di Pino Daniele. Si va avanti e Clementino propone la sua versione di “Don Raffaè” di De Andrè, i Dear Jack optano per “Un bacio a mezzanotte” del Quartetto Cetra e Dolcenera ci darà la sua personale interpretazione di “Amore Disperato” di Nada. La “Quinta” di Beethoven (versione Walter Murphy) verrà interpretata dagli Elii, “Se perdo anche te” di Morandi avrà la voce di Irene Fornaciari e “La donna cannone” di De Gregori vedrà l’interpretazione di Fragola. La giovane Francesca Michielin presterà la sua voce per l’esecuzione di “Il mio canto libero” di Battisti, la partenopea “’O Sarracino” di Carosone sarà interpretata da Neffa, di Noemi è invece l’esecuzione di “Dedicato”, pezzo del ’79 della Bertè. Restando in terra partenopea si trova Rocco Hunt che canta “Tu vuo’ fa l’americano” (Renato Carosone) ed Enrico Ruggeri con “’A canzuncella” degli Alunni Del Sole. Valerio Scanu riprende “Io vivrò (senza te)” di Battisti, gli Stadio “La sera dei miracoli” di Lucio Dalla e gli Zero Assoluto “Goldrake” degli Actarus. L’eccentrica Patty Pravo ha deciso di reinterpretare se stessa e canterà quindi la sua “Tutt’al più”. Sempre nella sera di giovedì ci sarà la seconda manche dei “giovani”, si esibiranno altri quattro ma solo due sopravviveranno alla serata. Un altro ospite di casa nostra è il gruppo Pooh nella sua versione degli inizi, e cioè con Riccardo Fogli.

Venerdì le nuove proposte si sfideranno per la vittoria finale, nel frattempo ci sarà l’esibizione dei big che resteranno in 15 e tra i cinque eliminati, uno potrà essere ripescato dal televoto. Il superospite di casa nostra in questa serata è Elisa, vincitrice di Sanremo 2001 con “Luce (Tramonti a nordest)”, che si esibirà cantando il suo nuovo singolo – che è un po’ un ritorno alle origini dato il testo in inglese – “No Hero”.

La serata finale di sabato 13 è dedicata all’ascolto delle 15 canzoni big rimaste (più la ripescata). Gli ospiti musicali saranno Renato Zero e Cristina D’Avena.

Quest’anno il Festival è anche più social: arriva a Sanremo la #BlueRoom di Twitter per raccontare in diretta il Festival della Canzone. La #BlueRoom è attiva da lunedì 8 febbraio, dalle 14.00 alle 20.00, per avere la possibilità di avere conversazioni anche fuori dalla diretta televisiva. Il profilo @SanremoRai viene animato dal racconto in diretta dei protagonisti del Festival di Sanremo tramite Twitter, Vine e Periscope. Per i twitteri è importante ricordarsi di utilizzare l’hashtag #Sanremo2016, a tale proposito c’è una chicca: Twitter ha introdotto una emoji dedicata e chi la userà vedrà comparire un simbolo grafico legato alla kermesse nel proprio tweet, e precisamente una S incisa su un vinile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here