Fuzz Orchestra – “Uccideteli tutti! Dio riconoscerà i suoi”

Fuzz Orchestra unisce heavy rock e analisi critica della contemporaneità sovrapponendo alla materia musicale, fondata su chitarra, batteria e noise analogico, un livello narrativo costruito attraverso campioni audio provenienti per lo più dal cinema socio-politico italiano degli anni Sessanta e Settanta.

L’esordio della Fuzz Orchestra risale al 2007, quando esce il primo ed omonimo lavoro che si muove fra noise e krautrock, attraversato da testimonianze che ricordano momenti gloriosi e oscuri dell’Italia contemporanea.
Febbraio 2009 vede l’uscita del secondo disco, Comunicato n.2: il sound diventa più brutale e oscuro e la narrazione si concentra su situazioni e personaggi che hanno avuto a che fare col concetto di rivolta verso l’esistente nella storia recente del nostro Paese.
Nel dicembre 2012 esce Morire Per La Patria, album che vede una netta evoluzione sia stilistica sia di contenuti: il sound si fa più orchestrato e stratificato, si affianca l’indagine sul concetto di patria non solo nei suoi aspetti sociali, ma anche personali ed individuali.

Il nuovo album Uccideteli tutti! Dio riconoscerà i suoi, in uscita a marzo 2016 per Woodworm, narra storie di rivelazione, giudizio e scelta. Un percorso tra vari tipi di Apocalisse: storiche e sociali, personali e sacre.

Uccideteli tutti! Dio riconoscerà i suoi presenta una nuova alchimia a livello compositivo: il materiale sonoro della Fuzz Orchestra si fonde con partiture di musica contemporanea composte da Enrico Gabrielli.

Fuzz Orchestra è composta oggi da Luca Ciffo (chitarra), Fabio Ferrario (campioni audio, rumori, tastiere) e Paolo Mongardi (batteria).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here