FIM 2014

— a cura di Luca Masperone

La Fiera Internazionale della Musica 2014 si è svolta a Genova tra stand di strumenti, seminari e concerti, e ha visto la presenza di grandi personaggi come Eddie Kramer e Bobby Kimball, così come di operatori italiani e di band indipendenti che hanno riempito i palchi dell’evento fornendo musica a tutte le ore e per tutti i gusti. Il padiglione B dell’ampia zona della Fiera del Mare di Genova ha ospitato gli stand e gli eventi al chiuso, con seminari e incontri che spaziavano dalla produzione di un album al mastering, dalla tecnica vocale a quella chitarristica, dall’utilizzo dei microfoni alla poliritmia. Presenti noti personaggi italiani di diversa estrazione, come Luca Colombo, Mara Maionchi, Omar Pedrini e Andrea Braido, al quale è stato conferito il premio “Chitarrista dell’anno”.

Grande spazio è stato riservato agli indipendenti, che si sono esibiti sui vari palchi della manifestazione e hanno portato i propri lavori al “Meet the Music”, dove sono stati ascoltati da operatori e realtà del settore come Luca Rustici, Maia Records, LM European Music, Jailbreak Recording & Production e molti altri.

Abbastanza alta la qualità media dei demo e degli album autoprodotti: tra i tanti giovani artisti segnaliamo la rock band con voce femminile Purple Noise, il cantautore armato di bouzouki Andrea Facco e il rapper Rames. Luca Rustici, produttore, arrangiatore e chitarrista che avevamo già intervistato sulle pagine di Strumenti Musicali ci ha parlato di “Millecinquecento euro al mese”, il nuovo singolo di Ania Cecilia (artista di punta della sua L’n’R Productions) uscito il 16 maggio 2014. Eddie Kramer, storico ingegnere del suono di artisti come Jimi Hendrix, Beatles, Rolling Stones, Led Zeppelin (solo per citarne alcuni), ci ha raccontato alcuni dei lavori principali della sua carriera, regalandoci frasi come “L’unica regola è che non ci sono regole” (riferita a Hendrix) o “Non siate troppo perfetti, lasciate, trattate e usate qualche errore, rende il lavoro più umano” (riferita ai Led Zeppelin). I vari palchi hanno ospitato concerti di diversa natura: il Festival Riviera PROG ha visto avvicendarsi artisti come gli Osanna e l’ex Le Orme Aldo Tagliapietra, mentre il programma di musica classica e jazz è stato caratterizzato dalla presenza del Conservatorio Niccolò Paganini di Genova, oltre al quale segnaliamo l’Orchestra di Cajón diretta e fondata da Marco Fadda. Presenze eccellenti il già citato Bobby Kimball, ex cantante dei Toto e grande vocalist, e il batterista, arrangiatore e produttore americano Michael Baker. Per quel che riguarda gli espositori, lo stand più ampio e ricco di materiale è stato quello di Yamaha, provvisto di palco per le demo e di postazioni dove provare gli strumenti in cuffia, perfette per risolvere il problema tipico delle fiere musicali dove spesso non è semplice valutare uno strumento nel frastuono generale.

Molto interessante inoltre l’esposizione de “Il Museo che suona”, raccolta di una parte dei 200 strumenti musicali dell’America Latina messi insieme dal musicista ed etnomusicologo Roland Ricaurte, che organizza concerti, seminari, corsi individuali e collettivi, registrazioni. Segnaliamo infine una novità interessante: la piattaforma www.showstore.it, una sorta di negozio online di spettacoli dal vivo all’interno del quale sarà possibile per chiunque, dai privati ai direttori artistici di club e festival, scegliere ed acquistare direttamente lo show dal vivo che preferiscono. L’iscrizione al sito è gratuita per gli artisti, inoltre possono entrare a far parte del catalogo sia nomi noti che musicisti indipendenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here