Fender celebra Dodi Battaglia con due Stratocaster speciali

I Pooh hanno annunciato due concerti per giugno 2016 che celebreranno i 50 anni di carriera della band e contemporaneamente ne sanciranno lo scioglimento.

Dodi Battaglia, chitarrista della band quasi da sempre, ha scritto pagine importanti della musica leggera italiana, sia con i Pooh sia grazie a una nutrita serie di collaborazioni con artisti italiani e internazionali (Vasco Rossi, Gino Paoli, Enrico Ruggeri, Raf, Grignani, Mia Martini, Eric Clapton, Sting, Al DiMeola, Tommy Emmanuel per citarne alcuni).

Fender Italia si unisce ai festeggiamenti e celebra i 50 anni di carriera di Dodi regalandogli due chitarre, due Stratocaster Custom Shop realizzate su sue specifiche, che lo accompagneranno da oggi fino ai due appuntamenti di Milano e Roma. Le chitarre, realizzate dal Fender Custom Shop Master Builder Greg Fessler, sono un mix di caratteristiche vintage e moderne.

La prima è una replica di una Stratocaster Sunburst del ’71, con tastiera in acero, e fu la prima Fender in assoluto acquistata da Dodi; alla finitura e al ponte vintage si affiancano la moderna tastiera in acero compound radius a 22 tasti, la smussatura alla giunzione del corpo che permette di raggiungere agilmente gli ultimi tasti, mentre i pickup sono un humbucker Seymour Duncan e due single coil Fender Custom Shop ’57/’62.

La seconda è la replica di una Stratocaster del ’64, con tastiera in palissandro, originariamente in finitura Lake Placid Blue. Dodi l’acquistò a fine anni ’70, quando la chitarra aveva subito, dal precedente proprietario, una grossolana sverniciatura e successiva finitura trasparente leggerissima. Tale trattamento, probabilmente, faceva respirare meglio il legno conferendo allo strumento un suono straordinario. I pickup sono gli stessi dello strumento precedente.

Esteticamente le due chitarre sono accumunate dagli intarsi: le iniziali di Dodi al 12° tasto e il “50” serigrafato (quasi un marchio a fuoco) sul body.

Fender è distribuita in Italia da Casale Bauer.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here