— Emanuele Bazzotti

[quote_box_center]Un multieffetto versatile per esplorare il mondo della chitarra a 360°.[/quote_box_center] [su_slider source=”media: 1323,1320,1321,1322″ link=”lightbox” title=”no”] [su_dropcap size=”5″]I[/su_dropcap]l DigiTech RP360 XP è un pedale multieffetto con tutto quello che serve per vivere un’esperienza completa con la nostra chitarra. Dispone di più di 160 effetti (fra stompbox, amplificatori e casse), looper da 40 secondi, porta USB, ingresso ausiliario, accordatore, uscita cuffie e drum machine. È disponibile in due versioni: una con pedale di espressione, quella oggetto del nostro test, l’altra senza (DigiTech RP360).

Il test

Il DigiTech RP360 XP ha un design attuale ed è semplicissimo da usare tanto che la quick start guide sta tutta su un foglietto, comprese le immagini del caso. Il collegamento è semplicissimo: chitarra, cavo, RP360 XP, cavo, amplificatore (o eventualmente mixer). Possiamo uscire in stereo per un’esperienza sonora superiore, o in cuffia per non disturbare i vicini. È possibile inoltre collegare una sorgente audio ausiliaria, ad esempio un lettore mp3, con delle basi sulle quali suonare. Non ha l’interruttore di accensione, quindi basta collegarlo alla presa di corrente e siamo pronti per utilizzarlo. Per accordare occorre tenere premuti contemporaneamente i due pedali a sinistra. L’operazione è semplice anche se un po’ lenta; occorre aspettare circa un secondo per attivare l’accordatore e altrettanto per disattivarlo. La navigazione dei preset è invece velocissima e senza interruzione di segnale, basta premere i tasti up/down e tenerli premuti per scorrere più velocemente le varie opzioni disponibili. Se dobbiamo richiamare diversi preset in fretta consigliamo di salvarli nella memoria user in posizioni adiacenti. I nomi dei preset richiamano brani, gruppi o marchi famosi ed è immediato fare le debite associazioni con i suoni originali. I suoni sono fedeli, credibili, adeguati alla fascia di prezzo e ci permettono di suonare un po’ di tutto. Gli amplificatori sono 55 e richiamano marchi storici. Volendo è possibile escludere l’effetto quando si entra in un amplificatore vero, è invece utile lasciarlo inserito quando si suona in diretta o con le cuffie. Belli tutti gli 85 effetti (wah, compressori, noise gate, distorsori, chorus, flanger, phaser, pitch, vibrato/rotary, tremolo, envelope, equalizzatore, delay, riverbero, volume), inseribili fino a un massimo di otto in ogni preset. Interessante anche il fatto che, all’interno dello stesso preset, si possa usare il pedale di espressione sia per il volume che per il wah. Il suono è facilmente editabile, grazie alle manopole e al display LCD. Abbiamo tre modalità di controllo: “preset” (per navigare facilmente tutti i 198 preset), “stompbox” (per accendere/spegnere tre effetti di ogni preset, uno per ogni switch), “bank” (per salvare tre preset preferiti, uno per ogni switch). Abbiamo poi il looper, semplice e intuitivo, utilissimo per esercitarsi. Utilissima anche la funzione “Sound Check” che permette di registrare una breve frase di chitarra per poi agire sui parametri del nostro suono, tenendo entrambe le mani sul pedale e senza dover toccare lo strumento. La drum machine integrata è semplice e funzionale, possiamo scegliere fra 60 pattern diversi, regolare il tempo (40 – 240 BPM) e il volume. Non è possibile cambiare il suono di base, però i vari pattern permettono di esercitarsi in tutti i generi musicali. È un vero peccato che non sia possibile usare looper e drum machine contemporaneamente. Infine abbiamo la porta USB con cui è possibile interfacciare l’RP360 XP al nostro computer. Tramite l’apposito programma, Nexus, disponibile gratuitamente sul sito di DigiTech, è possibile creare, trasferire e condividere i vari suoni realizzati. Sempre sul sito di DigiTech sono già disponibili molti suoni differenti, nella Tone Library. È anche possibile utilizzare l’RP360 XP come interfaccia audio per registrare la nostra performance con qualsiasi software, sia su PC che su Mac.

Conclusioni

Per tutti quei chitarristi che vogliono tutto, in poco spazio, il Digitech RP360 XP è una soluzione da tenere seriamente in considerazione. Ottimo per esercitarsi, nei piccoli set live e per l’home recording.

[su_note note_color=”#cef4fd” text_color=”#000000″]

Il fratello minore: DigiTech Element XP

RP360_5Se cercate un prodotto ancor più entry level, vi segnaliamo il DigiTech Element XP che ha comunque tutto quello che serve per iniziare a muoversi nell’affascinante mondo dei suoni della chitarra elettrica. È disponibile con o senza pedale di espressione. Per chi inizia da zero, può essere l’effetto di partenza al quale affiancare altri pedali in futuro. Dispone di 100 preset, facilmente navigabili tramite i due footswitch up/down, ed è semplice da editare. Grazie alle tracce di batteria presenti rende divertente esercitarsi in diversi stili. Presenti uscita cuffie, ingresso ausiliario, accordatore e alimentatore.[/su_note]

Casale Bauer

Tel. 051.766648
www.casalebauer.com
info@casalebauer.com
228,75 euro Iva compresa — RP360 XP
167,14 euro Iva compresa — RP360

[su_divider top=”no” text=”Torna sopra” size=”2″]

Strumenti Musicali n. 3 — Giugno 2015

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here