— Emanuele Bazzotti

[quote_box_center]Un unico pedale, semplice ma efficace, in cui poter caricare differenti strumenti.[/quote_box_center] [su_slider source=”media: 1778,1779″ link=”lightbox” title=”no”] [su_dropcap size=”5″]I[/su_dropcap]l DigiTech iStomp nasce per poter essere all’occorrenza un overdrive, un compressore, un delay, un riverbero eccetera. Come funziona? Semplice, il pedale funge da hardware in cui vengono caricati di
volta in volta diversi suoni. Basta collegare l’iStomp al proprio dispositivo Apple tramite il cavo DSC in dotazione, scaricare gratuitamente l’applicazione gratuita Stomp Shop dall’Apple Store, scaricare gli effetti, caricarli nel pedale e il gioco è fatto! Funziona con iPad, iPhone e iPod Touch che abbiano il sistema operativo iOS 7. Il pedale può essere impiegato sia da solo che insieme a pedali standard o ad altri iStomp. Per questo sono disponibili diversi pacchetti: iStomp (pedale con alimentatore e cavo di programmazione), iStomp single (il solo pedale), iStomp 3-Pack (3 pedali con alimentatore e cavo di programmazione).

Il test

Visto da fuori, l’iStomp è esattamente come tanti altri pedali in circolazione: un footswitch centrale per l’attivazione dell’effetto, i controlli di suono, un led che ne indica l’accensione, a destra abbiamo gli ingressi e a sinistra le uscite. La grossa differenza sta nel poter caricare diversi suoni tramite il cavo DSC (DigiTech Smart Cable) in dotazione. È un cavo proprietario DigiTech e sviluppato appositamente per l’iStomp. Se questo da una parte ci assicura del funzionamento, dall’altra siamo purtroppo schiavi delle variazioni hardware soprattutto da parte di Apple; già ora con i prodotti di ultima generazione serve un adattatore. Diversamente da altri strumenti simili, l’iStomp non necessita di essere costantemente collegato al dispositivo perché svolge le operazioni di calcolo internamente, senza latenza percettibile. Il caricamento dei suoni avviene tramite l’applicazione gratuita Stomp Shop in cui al momento della stesura del test abbiamo a disposizione 47 pedali virtuali chiamati e-pedal. La libreria è in continua espansione e vengono proposti spesso nuovi pedali. L’App si presenta con dieci e-pedal inclusi, gli altri si possono scaricare gratuitamente (tranne l’Impossible Pedal sviluppato in collaborazione con Adrian Belew). Noi ovviamente li abbiamo scaricati tutti! L’applicazione mantiene in memoria gli e-pedal scaricati che restano sempre a disposizione per essere trasferiti in qualsiasi momento nell’iStomp senza doverli salvare altrove. L’applicazione permette infine di modificare il colore del led di status, così quando si hanno più iStomp è più facile distinguerli. Per lo stesso scopo abbiamo in dotazione anche delle etichette adesive da applicare sul pedale. Fra gli e-pedal disponibili abbiamo tutto quello che serve: compressori, pitch shifter, filtri, overdrive, distorsori, modulazioni, delay e riverberi. Sono ottimamente ordinati come su una libreria e anche la grafica è buona tanto da farci riconoscere a vista il pedale che cerchiamo. Prima di scaricare un e-pedal possiamo sentirne il timbro premendo il tasto “play”. Durante il playback possiamo attivare o disattivare il pedale, per sentire la differenza rispetto al segnale dry. Sempre nell’applicazione troviamo il tasto “info” per avere informazioni relative al pedale e visualizzare le possibili connessioni mono o stereo in ingresso e uscita. Alcuni e-pedal permettono infatti di trattare un segnale stereo anche in ingresso, consentendo di utilizzare l’iStomp anche in una catena del segnale complessa. Una volta che abbiamo scelto l’e-pedal che ci piace possiamo scaricarlo dal nostro device. A questo punto compare nella sezione “My Pedals” e possiamo caricarlo nel nostro iStomp. Terminata la fase di caricamento del suono, possiamo scollegare il pedale e utilizzarlo esattamente come se fosse un pedale comune. Parlando brevemente dei suoni disponibili, possiamo dire che gli overdrive/distorsori sono credibili e messi davanti a un amplificatore di qualità fanno il loro dovere. I filtri sono molto interessanti, specialmente perché per avere un pedale che svolge le stesse funzioni in analogico bisognerebbe sborsare più del doppio del prezzo di un iStomp. Le modulazioni e gli effetti di ambiente sono anch’essi nella norma. Consigliamo vivamente, a chi può, di scaricare l’App DigiTech Stomp Shop (funziona anche senza iStomp collegato) e ascoltare le preview dei vari e-pedal, in modo da farsi un chiara idea di come suonino tutti i pedali.

Conclusioni

Il DigiTech iStomp si basa su un’idea semplice ma efficace. È un prodotto al passo con l’era degli smartphone e dei tablet. Con un solo pedale si hanno a disposizione tantissimi suoni. È utilissimo per chi ha poco spazio o per chi voglia un ampio parco di suoni spendendo relativamente poco. La possibilità di usare un pedale che all’occorrenza diventa un overdrive o un delay è utile sia per chi suoni in casa sia per i più audaci chitarristi live che con un semplice gesto dall’iPhone possono riprogrammare la propria pedaliera.

Casale Bauer

Tel. 051.766648
www.casalebauer.com
info@casalebauer.com
iStomp 170,19 Euro  Iva compresa
iStomp single 113,34 Euro  Iva compresa
iStomp 3-pack 340,38 Euro  Iva compresa

[su_divider top=”no” text=”Torna sopra” size=”2″]

Strumenti Musicali n. 4 — Agosto 2014

RASSEGNA PANORAMICA
Rapporto qualità/prezzo
Realizzazione
Suono
Facilità d’uso
Condividi
Articolo precedenteScuderie Riunite 2014
Prossimo articoloYamaha Absolute Hybrid Maple

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here