Un interessante pedale con cui parlare, cantare o piangere insieme al nostro strumento.

Siamo tutti d’accordo che la voce umana è lo strumento che più ci rappresenti, sia come persona che come artista. Con il Boss VO-1 le innumerevoli possibilità della nostra voce si mescolano alle altrettante possibilità musicali del nostro strumento. Presentato al NAMM 2016, il VO-1 è un vocoder delle dimensioni di un pedalino. Per farlo funzionare basta collegare il proprio strumento (chitarra, basso o qualsiasi strumento elettrico dotato di jack), collegare un microfono dinamico e parlarci o cantarci dentro mentre si suona. Con questo effetto la nostra voce viene modellata musicalmente dal nostro strumento e diventa parte integrante di quello che suoniamo. Non abbiate paura a provarlo in negozio, per utilizzarlo non è necessario saper cantare.

Il test

Il Boss VO-1 ha un ingresso e una uscita jack da 1/4” con cui poter collegare praticamente qualsiasi strumento elettrico. C’è inoltre un ingresso XLR per collegare un microfono dinamico con cui pilotare il vocoder. Vicino alla connessione per l’alimentazione c’è un selettore per impostare la sensibilità del microfono. Abbiamo anche un send/return che agisce solo sul segnale diretto (non effettato) per aggiungere effetti esterni. La prima cosa che colpisce positivamente è la semplicità d’uso. Il VO-1 è il tipico pedalino Boss concreto e intuitivo: basta collegare i cavi e siamo pronti per la nostra performance. I controlli, disposti in alto come su tutti i pedali Boss, ci aiutano a capire meglio come funziona. A partire da sinistra abbiamo due manopole concentriche che comandano Level (volume generale dell’effetto) e Blend (mix fra effetto e segnale diretto). Tone e Color permettono di modificare l’equalizzazione dell’effetto permettendoci di far emergere o tagliare particolari sfumature sonore. L’ultima manopola a destra determina la modalità di funzionamento. Choir funziona senza microfono e dà un ricco effetto d’insieme vocale, basandosi sulle capacità di sintesi della tecnologia Boss. Vintage è un vocoder che produce il classico suono di voci sintetiche presenti sui dischi electro-pop di qualche anno fa. Advanced offre sempre un vocoder, ma più chiaro e definito, più adatto per i generi moderni. Talk Box offre il famoso effetto “talk guitar” tanto amato dai chitarristi. Oltre a riprodurre i suoni per cui è progettato, sempre utilizzando la nostra voce possiamo simulare effetti come wah, volume swell e tremolo, avendo sempre un suono particolare. È inoltre molto divertente provare tutte le lettere dell’alfabeto e tutti i suoni che possiamo produrre con la voce e sentire come questi vengono trasformati dal pedale in base alle impostazioni sul suono. Abbiamo trovato un solo aspetto migliorabile: il livello del send/return è legato alle impostazioni di Level e Blend ed è di difficile gestione. Se fosse stato indipendente avremmo potuto sfruttarlo meglio.

Conclusioni

Per anni il vocoder è stato utilizzato solo dai tastieristi. Ora la tecnologia permette di mettere tutte le possibilità sonore di questo effetto nelle dimensioni di un semplice pedalino, in modo che anche altri strumentisti potranno beneficiarne, chitarristi e bassisti per primi. È un pedale unico che offre in pratica tre effetti diversi: synth (modalità Choir), vocoder (modalità Vintage e Advance) e talk box (modalità Talk Box). Nel mondo della musica la differenza si fa con la creatività e questo Boss VO-1 è certamente uno strumento in grado di aiutarci ad essere unici e a stupire il pubblico durante le nostre esibizioni dal vivo. Con il VO-1 possiamo parlare, cantare, urlare lasciando che la nostra voce venga plasmata e messa in musica dal nostro strumento.

Roland South Europe

Tel. 02.937781
ww.roland.it
info.musica@roland.it
249,00 euro  Iva compresa

Strumenti Musicali n. 2 — Marzo 2016

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here