Apogee Element

apogee element

Come spesso accade e come spesso è accaduto anche in passato, Apogee mostra la strada di quello che sarà un probabile trend futuro nell’evoluzione dell’interfaccia AD/DA. Prima di Duet nessuno avrebbe mai preso in considerazione l’idea di un’interfaccia audio così piccola eppure così performante. Poi sono venuti di seguito tutti gli altri e, oggi, trovare un’interfaccia a uno o a due canali, con conversione 192kHz/24bit, non è più utopia.

apogee elements

Oggi Apogee ridisegna il concetto stesso di interfaccia AD/DA e la trasforma in un oggetto che non vuole più stare accanto al computer, ma preferisce alloggiare accanto ai musicisti, quasi fosse una semplice ciabatta audio. Ma ovviamente non è così. Apogee ha preferito dotare la sua nuova scheda di una veloce interfaccia Thunderbolt, in maniera tale da svincolarla dalla necessità di alloggiare accanto al computer, ma permetterle di spostarsi accanto ai musicisti. In questa maniera si possono utilizzare cavi audio più corti, con tutti i vantaggi del caso, grazie alla possibilità di avere cavi Thunderbolt lunghi fino a 60 metri (solo usando cavi ottici) e con una velocità di trasferimento reale che supera anche di tre volte quella di qualsiasi altro cavo in standard USB 3.0. Ne consegue che la latenza, misurata in round-trip, non supera mai il valore di 1,41 ms.

03-element-88-mixer-su-macDerivate direttamente dal sistema Symphony I/O, le interfacce Element presentano ovviamente una conversione a 192kHz/24bit e la dotazione prevede, oltre a ingressi e uscite analogiche, 8 canali I/O ADAT, 4 canali I/O SMUX, 4 canali I/O S/PDIF tutti su connettori Toslink e infine Word Clock I/O su connettore BNC. Element 46 e 88 hanno due uscite cuffia da 1/4” anziché una. Le interfacce Element sono fornite di una serie di comode applicazioni, Element Control, che permettono di controllare direttamente da Mac, iPad e anche da iPhone.

Logic Pro X Input Control
Logic Pro X Input Control

Gli utenti di Logic Pro X hanno in più il vantaggio di poter controllare i parametri di input direttamente dalla loro DAW, senza dover quindi passare per forza da altre applicazioni. All’interno di ogni traccia audio, indirizzata a un’interfaccia Element, si potrà agevolmente selezionare il tipo di input, il suo livello di gain, la sua fase, se attivare o meno il Phantom Power, se usare un pad di attenuazione, ecc. Gli stessi controlli sono ovviamente raggiungibili anche da Logic Remote su iPad, dando così un’ulteriore flessibilità di utilizzo del sistema. A parte è possibile acquistare Apogee Control, se si desidera utilizzare un controllo hardware remoto.

Le interfacce Element lavorano solo con computer Mac e sono distribuite, in Italia, da Soundwave.

Apogee control hardware
Apogee control hardware

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here